• +39 3394069328
  • fbonafe.nutrizione@gmail.com

Category ArchiveVarie

La curcuma e il Golden Milk

Il golden milk

Ricetta dell’antica tradizione indiana può essere utile in questo periodo dell’anno in caso di malattie da raffreddamento per le sue proprietà antinfiammatorie legate alla presenza della curcuma, antibatteriche ed emollienti se scegliamo di dolcificarla con il miele. Ottima per la salute intestinale grazie alla presenza dell’olio di cocco, profumata se aggiungiamo anche la cannella che ci aiuta a regolare la glicemia.

Può essere bevuta tutte le mattine per alcune settimane consecutive per apprezzarne poco alla volta i benefici sulla salute legati principalmente alla presenza della curcuma o semplicemente quando abbiamo voglia di una bevanda calda profumata e salutare.

Proprietà

Antiossidante e antinfiammatoria, la curcuma, deve le sue proprietà alla curcumina, molecola liposolubile che viene  correttamente assorbita grazie proprio alla presenza dell’olio di cocco.

Il golden milk è quindi un ottimo aiuto per chi soffre di patologie reumatiche acute o croniche, per chi ha bisogno di stimolare il fegato, grazie alla sua azione stimolante la secrezione della bile. Benefica per la salute della pelle grazie alle sue proprietà antiossidanti, ne previene i processi di invecchiamento.

Controindicazioni

La curcuma non ha controindicazioni, se non superano gli 8-10g al giorno, ma è bene che prestino comunque attenzione, utilizzandola con moderazione: i soggetti con calcoli biliari (che potrebbero “muoversi” in seguito alla stimolazione della produzione di bile), chi segue terapie con anticoagulanti (aspirina e warfarin) per la sua leggera azione fluidificante sul sangue e le donne in gravidanza.

Crackers alla curcuma

Semplici da preparare sono ideali per un aperitivo, abbinati ad esempio con un hummus di ceci, o come piccolo spuntino a scuola. Una alternativa ai prodotti da forno confezionati, senza latticini, uova e lievito. Scegliete farine integrali o semintegrali e curcuma biologica da aziende consapevoli.

 

Dado Vegetale Homemade

DADO VEGETALE: prepariamolo in casa!

Spesso utilizzato in cucina per insaporire piatti di varia natura anche se acquistato biologico, senza glutammato, diciamo “il meno peggio”, contiene comunque altri vari ingredienti oltre alle verdure e al sale, non proprio tipici di un brodo di verdure e con il sale sempre al primo posto.

Vi riporto 3 esempi:
1) DADO VEGETALE CLASSICO (terribile!!!)
Sale iodato (50,1%) (sale, iodato di potassio 0,005%) -Grasso vegetale di palma – Esaltatore di sapidità: glutammato monosodico, guanilato disodico e inosinato disodico – Estratto per brodo (con soia) – Olio extravergine di oliva (1%) – Aromi – Verdure 0,8% (cipolla 0,3%, carota 0,25%, prezzemolo 0,2% e sedano 0,05%) – Estratto di cipolla – Estratto di carne.

2) DADO VEGETALE BIOLOGICO MARCHIO GRANDE DISTRIBUZIONE (poche verdure, molto sale, e… lo zucchero al secondo posto come ingrediente!??)
Sale, Zucchero di canna*, Ortaggi disidratati 13.7% (in proporzione variabile di cipolla*, sedano*, carota*, prezzemolo*, basilico*), Amido di mais*, Olio di girasole. * Biologico

3) DADO VEGETALE BIOLOGICO MARCA FAMOSA PRODOTTI BIO (zucchero sempre al secondo posto e olio di girasole…)
Sale, zucchero di canna*, ortaggi disidratati* (13,5%) (cipolla* 5%, sedano* 5%, carota* 3,2%, prezzemolo* 0,3%), amido di mais*, olio di semi di girasole*, estratto di lievito, spezie*. * Biologico

Come fare se vogliamo preparare al volo un brodo vegetale o vogliamo insaporire in qualche modo i nostri piatti? Questa la mia soluzione:

DADO VEGETALE HOMEMADE!
Facile, pratico, ci consente anche di utilizzare gli scarti delle verdure. Ottime le foglie esterne, più dure ma più saporite, variando le proporzioni in base ai gusti o alle verdure che sono avanzate ed è un peccato buttare, erbe aromatiche a piacere, sale marino integrale senza esagerare. Si può conservare in frigorifero, in vasetti a chiusura ermetica che vanno sottovuoto se riempiti con il composto caldo e dosarlo a seconda delle necessità, con un cucchiaio. E’ possibile però anche congelarlo in piccole porzioni.